Pavimenti in resina

I pavimenti in resina e la sua manutezione

I pavimenti in resina si adattano a moltissimi ambienti interni. Si spazia dai pavimenti per ambienti domestici fino ad arrivare ai pavimenti industriali. Naturalmente non si possono dimenticare gli spazi espositivi come showroom, negozi e stand. La resina inoltre è utilizzata anche per rivestimenti in verticale come ad esempi i bagni. Nell’edilizia la resina è molto apprezzata perché è un materiale pratico e resistente. La manutenzione è un aspetto fondamentale per preservarne la durata dei pavimenti in resina.

La Resina e le sue caratteristiche

La resina si mostra come un prodotto molto valido sia su superfici verticali che orizzontali. Una caratteristica che contraddistingue questo materiale è rappresentato dal fatto che questi rivestimenti si presentano come monolitici. Ovvero questo tipo di pavimentazione non presenta fughe, è igienico ed idrorepellente. La diffusione favorisce la possibilità di riuscire a trovare posatori di pavimenti in resina Milano economici.

Come eseguire una giusta manutenzione dei pavimenti in resina

La manutenzione di questo rivestimento monolitico è agevolata dalla non presenza di fughe. Pertanto in generale non si accumula sporco, polvere come in altri pavimenti. Inoltre essendo idrorepellente i lavaggi risultano facili e veloci. In generale la pulizia di questo pavimento può essere eseguita con acqua e detergenti non aggressivi come ad esempio acqua e ammoniaca (in minima percentuale). In commercio esitstono diversi prodotti per la manutenzione e la lucidatura.

Eventuali graffi, imperfezioni, urti ed usure possono essere rimossi dai pavimenti in resina con delle cere autolucidanti. Un consiglio per prevenire eventuali usure precoci è quello di mettere all’ingresso uno zerbino di moquette. Si ricorda che i pavimenti in resina sono rivestimenti che hanno una buona durata al palpestio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *